chinooky.com

Ti sarai sicuramente accorto dell’impatto dell’inflazione sul tuo potere d’acquisto: per riempire il carrello della spesa hai bisogno di più denaro rispetto a due anni fa. Ma un effetto dell’inflazione a cui di solito facciamo poco caso è quello dell’erosione del valore della liquidità nei nostri conti correnti e dei nostri investimenti

Gli interessi che le banche pagano sui depositi non sono in grado di bilanciare gli effetti dell’inflazione. Nel corso del tempo, l’inflazione ridurrà il valore del tuo conto corrente perché i prezzi aumenteranno in futuro. 

L’impatto dell’inflazione sui tuoi investimenti dipende dal tipo di investimenti che possiedi. Se hai investimenti con un rendimento annuo fisso che non tiene il passo con l’aumento dei prezzi, come obbligazioni e certificati di deposito, l’inflazione può incidere negativamente sui tuoi guadagni. 

Probabilmente, l’inflazione resterà al di sopra del target del 2% nei prossimi anni. E’ quindi importante generare rendimenti che superino di gran lunga il tasso d’inflazione, contenendo allo stesso tempo il rischio. Esiste un metodo per raggiungere questo obiettivo?

La liquidità ha dei rischi

Pensare che la liquidità non comporti dei rischi è sbagliato. L’inflazione è il pericolo principale in quanto erode il tuo potere d’acquisto nel corso del tempo. Ad esempio, con un tasso di inflazione medio del 4% annuo, tra 10 anni 100.000 euro diventerebbero 67.556.

Purtroppo, gli interessi pagati dalle banche non riescono a bilanciare le perdite derivanti dall’inflazione. Secondo i dati più recenti dell’Associazione bancaria italiana, i depositi presso le banche in Italia sono in media remunerati allo 0,32%. Allo stesso tempo, le stime preliminari dell’Istat hanno mostrato che l’indice dei prezzi al consumo in Italia si è attestato al 5,3% su base annua a settembre.

L’inflazione continuerà a costituire un problema per la tua liquidità

Due anni fa si prevedeva che l’inflazione fosse una conseguenza temporanea di stimoli fiscali e interruzioni della catena di fornitura indotte dalla pandemia. Adesso gli economisti stanno riconoscendo gli effetti persistenti e i fattori strutturali che potrebbero mantenere elevate le pressioni inflazionistiche (transizione energetica, cambiamenti demografici e nei principali mercati di approvvigionamento). Probabilmente, l’inflazione continuerà a costituire un problema per il tuo denaro nel medio/lungo termine.

Come generare rendimenti superiori all’inflazione senza rischi

Anche se il trading online non è uno schema per arricchirsi velocemente come molti vorrebbero far passare, nel lungo termine rimane uno dei migliori modi per generare rendimenti che battono l’inflazione. Purtroppo però la maggior parte delle persone che si approcciano al trading lo fa senza sapere cosa sta facendo. C’è chi invece cerca di imparare tutto quello che trova online sull’argomento per poi scoprire che non gli servirà a nulla.

Per generare rendimenti consistenti con il trading è fondamentale affidarsi a dei professionisti che forniscano la giusta formazione, il tutoraggio adeguato e il sostegno necessario.

Oggi è inoltre possibile fare trading senza rischiare il proprio capitale. Esistono infatti delle società, le prop firms, che forniscono ai trader l’accesso al capitale in cambio di una percentuale considerevole dei profitti da loro generati.

Flavio Leone

Author Flavio Leone

Copywriter e ghostwriter professionista su https://leoneflavio.it/

More posts by Flavio Leone

Leave a Reply