chinooky.com

Secondo la Bundesbank, l’economia tedesca subirà una contrazione in questo trimestre. Se sei curioso di saperne di più sull’economia di uno dei Paesi più importanti in Europa, non ti resta che continuare a leggere questo articolo.

Nonostante il rallentamento dell’inflazione, la robusta crescita salariale e un mercato del lavoro solido, i consumatori sono riluttanti a spendere. E i tassi di interesse più alti complicano le cose. Nel frattempo, la debolezza del settore manifatturiero si sta intensificando. 

Il paese si trova ad affrontare una serie di sfide profondamente radicate nel suo modello di business. I problemi della Germania sono complessi e in parte collegati tra loro. I politici dovranno affrontarli se vorranno migliorare le prospettive economiche a lungo termine. 

economia tedesca

La crisi energetica, la frammentazione del commercio globale e l’invecchiamento della popolazione hanno acceso il dibattito sulla possibilità che la Germania si meriti di nuovo l’etichetta di “malato d’Europa”, andando possibilmente incontro ad un periodo di sotto-performance economica simile a quello visto dopo la riunificazione negli anni ’90.

Vediamo adesso quali sono gli elementi che caratterizzano l’economia della Germania. 

Economia tedesca: la debolezza dell’industria

La dipendenza del paese dall’industria lo rende particolarmente vulnerabile. Con l’eccezione del produttore di software SAP, il settore tecnologico tedesco è sostanzialmente inesistente. Nel mondo finanziario, i suoi attori più grandi sono conosciuti soprattutto per scandali (Wirecard) o per aver fatto scommesse sbagliate (Deutsche Bank).

Il settore manifatturiero rappresenta circa il 27% del prodotto interno lordo, una quota maggiore che in altri paesi sviluppati.

Inoltre, i segmenti industriali più importanti della Germania affondano le loro radici nelle tecnologie del 19° secolo. Sebbene il paese abbia prosperato per decenni ottimizzando tali prodotti, molti di essi stanno diventando obsoleti o semplicemente troppo costosi per essere prodotti in Germania.

La dipendenza dalla Cina

La Germania ha una forte dipendenza dalla Cina. Con l’aumento dei rischi geopolitici, le imprese dovrebbero ripensare alla loro dipendenza dalle importazioni cinesi.

Tuttavia, un improvviso disimpegno delle catene di approvvigionamento peserebbe sulla produzione nel breve termine. Alcuni prodotti cinesi su cui fanno affidamento le aziende tedesche sono difficili da reperire altrove. 

Le case automobilistiche tedesche Volkswagen AG, Mercedes-Benz AG e Bayerische Motoren Werke AG hanno costruito dozzine di fabbriche in Cina e tutti e tre i produttori ora vendono più veicoli in Cina che in qualsiasi altro mercato.

Quello che negli ultimi decenni è stato un partner commerciale di vitale importanza, adesso è anche un minaccioso concorrente, soprattutto quando si tratta di nuove tecnologie.

Il cambiamento demografico

Il cambiamento demografico rappresenta un’altra sfida chiave poiché sta per ridurre l’offerta di lavoratori. Senza un cambiamento importante, la forza lavoro tedesca si ridurrà drasticamente nei prossimi anni, minando la crescita economica, aumentando le pressioni inflazionistiche e ponendo sfide particolarmente difficili alle aziende manifatturiere. 

La popolazione in età lavorativa in Germania ha effettivamente raggiunto il picco alla fine del secolo scorso, ma il paese è riuscito a evitare il declino demografico per qualche tempo grazie all’arrivo di milioni di immigrati e al crescente numero di donne che sono entrate a far parte della forza lavoro.

Ma entrambe le tendenze stanno ora svanendo proprio mentre i baby boomer del secondo dopoguerra stanno andando in pensione. Ciò significa che l’economia farà affidamento sull’aumento della produttività dei lavoratori di cui dispone per promuovere l’espansione. 

Nel corso del prossimo decennio, l’offerta di lavoro si ridurrà di 3 milioni di persone, ovvero del 7%, a meno che i tedeschi in pensione non vengano sostituiti da un significativo afflusso di migranti.

forza lavoro economia tedesca

La crisi energetica

Un altro grande freno alla crescita della Germania sono i costi energetici. Anche se inferiori rispetto ai record dello scorso anno, i prezzi del gas e dell’energia elettrica sono ancora tra il doppio e il triplo del livello registrato prima della guerra in Ucraina.

Anche se un giorno la transizione energetica potrebbe proteggere la Germania dagli shock geopolitici legati alle forniture di combustibili fossili e dalle pressioni politiche di paesi come la Russia, per ora è solo un grosso grattacapo che minaccia di spingere gli affari all’estero.

In questo articolo abbiamo visto quali sono i fattori che caratterizzano l’economia tedesca. Abbiamo incentrato la nostra analisi su quelle che sono le sfide del presente che dovrà affrontare la Germania e quali sono quelle future. Non ci resta che vedere cosa accadrà nei prossimi anni e quali saranno le scelte che verranno prese dal governo tedesco.

Flavio Leone

Author Flavio Leone

Copywriter e ghostwriter professionista su https://leoneflavio.it/

More posts by Flavio Leone

Leave a Reply