chinooky.com

L’intelligenza artificiale guida il mercato azionario? Questo è quello che si sono chiesti in molti negli ultimi mesi.

Quest’anno i giganti della tecnologia hanno guidato la performance del mercato azionario. Un fattore trainante della loro performance è stato il boom dell’intelligenza artificiale. I sette titoli più grandi dell’S&P 500, Apple, Microsoft, Amazon, Nvidia, Alphabet, Meta Platforms e Tesla, sono i responsabili del 65% dei guadagni dell’indice quest’anno.

Allo stesso tempo, la maggior parte degli altri 493 titoli hanno sottoperformato. Questa situazione, nota come concentrazione del mercato azionario, sta sollevando preoccupazioni crescenti. Vediamo perché gli investitori dovrebbero preoccuparsi quando il mercato è troppo “concentrato”.

La concentrazione del mercato diminuisce la diversificazione

Molti indici sono ponderati in base alla capitalizzazione di mercato, il che significa che maggiore è la dimensione di un titolo, maggiore è la sua quota nell’indice complessivo. Poiché queste società diventano una quota maggiore del mercato azionario globale, hanno un impatto maggiore sui rendimenti complessivi, il che potrebbe comportare un maggiore rischio di portafoglio.

La concentrazione dei rendimenti di mercato in pochi titoli a grande capitalizzazione, dominati dai settori della tecnologia dell’informazione e dei servizi di comunicazione, potrebbe portare a una maggiore volatilità, a una ridotta diversificazione e a un aumento del rischio sistematico per gli investitori. Gran parte dei rendimenti di queste società dipendono dai ricavi futuri attesi, che dipendono a loro volta da fattori di rischio simili.

L’intelligenza artificiale guida il mercato azionario – L’influenza sui rendimenti futuri

L’entusiasmo per l’intelligenza artificiale ha raggiunto il suo apice quest’anno. Gran parte di ciò può essere attribuito alla convinzione che si tratti di qualcosa di più di un semplice nuovo mercato e che sia una tecnologia fondamentale attraverso la quale verranno creati altri mercati. Gli investitori si aspettano che l’aumento di produttività realizzato dall’intelligenza artificiale possa guidare la crescita macroeconomica negli anni a venire.

L’intelligenza artificiale avrà probabilmente un impatto significativo e duraturo sui rendimenti di mercato nel prossimo decennio. La crescita economica è guidata principalmente da tre fattori principali: capitale, lavoro e progresso tecnologico. Molti paesi e regioni geografiche stanno registrando una diminuzione della crescita della manodopera e del capitale.

Una parte crescente della futura crescita economica deriverà quindi dal progresso tecnologico, e in particolare dall’intelligenza artificiale. Secondo un recente studio condotto da McKinsey & Company, l’intelligenza artificiale generativa aggiungerà tra i 2,6 e i 4,4 bilioni di dollari ai profitti aziendali globali ogni anno.

Come mitigare i rischi di concentrazione del mercato azionario

A causa della performance dei sette titoli a maggiore capitalizzazione – conosciuti oggi come i “Magnifici Sette” – i portafogli sono generalmente diventati sovrappesati sui titoli mega cap, con conseguente sottopeso sui titoli a piccola e media capitalizzazione, nonché sulle azioni internazionali.

Gli investitori possono ridurre i rischi di concentrazione del mercato azionario modificando l’allocazione complessiva del loro portafoglio. Possono ad esempio esporsi a diversi stili di investimento nonché a società di diverse dimensioni in modo da ottenere una diversificazione più ampia.

Al di là dello stile e delle dimensioni, la diversificazione geografica al di fuori degli Stati Uniti fornisce esposizione alle tendenze degli investimenti e all’economia di altre parti del mondo.

In questo articolo abbiamo visto come l’intelligenza artificiale guida il mercato azionario e quale potrebbe essere il suo impatto futuro. Se vuoi leggere altri articoli su questa tematica e vuoi rimanere aggiornato sulle ultime news economiche, leggi il nostro blog che viene aggiornato settimanalmente.

Flavio Leone

Author Flavio Leone

Copywriter e ghostwriter professionista su https://leoneflavio.it/

More posts by Flavio Leone

Leave a Reply