Tassi d’interesse: come influenzano la nostra vita

Tassi d'interesse

Condividi questo articolo

Tassi d’interesse: come influenzano la nostra vita

A luglio 2022, la Banca Centrale Europea (BCE) ha iniziato ad aumentare i tassi d’interesse per la prima volta in 11 anni. Il rialzo di settembre è stato il più grande nella storia della BCE, seguito da un aumento della stessa entità a ottobre. Nei prossimi mesi ne arriveranno altri.

In questo articolo analizzeremo come questa scelta da parte della BCE possa influenzare direttamente la tua vita, dal semplice tasso sul prestito che hai richiesto per acquistare la tua automobile fino al tasso sul mutuo e sui risparmi.

Cosa sono i tassi d’interesse?

I tassi di interesse rappresentano il costo per prendere in prestito del denaro. Se vuoi prendere un prestito da una banca, devi prima concordare un determinato tasso, che di solito è un tasso annuo. Ad esempio, se prendi in prestito € 10.000 a un tasso annuo del 2% dovrai pagare alla tua banca 200 € all’anno, oltre alla somma del prestito. Quindi, il tasso di interesse è essenzialmente quello che la banca ti addebita per averti prestato del denaro.

Funziona anche al contrario. L’interesse è il denaro che la banca ti paga sui tuoi risparmi, ovvero quando la banca “prende in prestito” denaro da te. Ad esempio, se hai 1.000€ sul tuo conto di risparmio al tasso annuo del 2%, a fine anno riceverai 20 € di interessi.

Cosa influenza i tassi d’interesse?

I tassi di interesse che le banche offrono alle persone e alle imprese di solito si muovono di pari passo con i tassi fissati dalla BCE, ma sono influenzati anche da altri fattori. In un’economia di libero mercato, i tassi sono determinati anche dalla domanda e dall’offerta di credito e quindi da quanto le aziende e le persone sono disposte a spendere o investire e dalla quantità di credito disponibile.

Quando le imprese e le persone non riescono ad ottenere facilmente il credito, i tassi di interesse tendono a salire e i prestiti diventano più costosi. Al contrario, se le persone risparmiano molti dei loro soldi in banca, l’economia è piena di liquidità e quindi i tassi tendono ad essere bassi.

Il ruolo della banca centrale

La banca centrale non fissa i tassi di interesse che paghi sul tuo prestito o che ricevi sui tuoi depositi ma li influenza impostando i tassi di interesse “politici”, cioè le tariffe che offre alle banche che vogliono prendere in prestito o che detengono i depositi presso la banca centrale stessa.

Quando i tassi di interesse chiave aumentano, ciò si riflette in misura maggiore o minore nell’intera economia. I prestiti bancari, i mutui, i tassi sui depositi bancari e altri strumenti di investimento aumentano di conseguenza.

Il compito della banca centrale è quello di mantenere la stabilità dei prezzi. Quando i prezzi aumentano troppo velocemente, ovvero quando l’inflazione è troppo alta, l’aumento dei tassi di interesse aiuta a riportare l’inflazione all’obiettivo del 2%.

Attualmente, l’inflazione sta mettendo a dura prova le persone. Per tenere sotto controllo le aspettative di inflazione, la banca centrale sta alzando i tassi di interesse per inviare il messaggio che non permetterà all’inflazione di rimanere al di sopra del suo target.

In che modo l’aumento dei tassi influenza la tua vita?

I mutui 

Secondo un’indagine della Fabi (Federazione autonoma dei bancari italiani), i tassi sui mutui in Italia potrebbero andare oltre il 5% dopo il nuovo aumento dei tassi al 2% appena deciso dalla BCE

Le famiglie italiane pagano rate più care sui mutui per la casa rispetto a quanto avviene in molti paesi europei. “Dai tassi per le nuove erogazioni all’aumento dello spread che incombe sui prestiti già concessi a tasso variabile, il nuovo scenario finanziario che si profila per le famiglie e imprese italiane, è sempre più buio”, ha dichiarato la Fabi.

Ecco i tassi d’interesse che le famiglie devono pagare in alcuni paesi dell’Euro Area:

tassi d'interesse famiglie

Carte di credito

Poiché la maggior parte delle carte di credito ha un tasso variabile, c’è un collegamento diretto con il tasso chiave della BCE.

Dato che i tassi ufficiali sono in aumento, anche le carte di credito, specialmente quelle revolving, diventeranno sempre più costose a causa dell’incremento del tasso annuale effettivo globale (TAEG).

Prestiti per le auto

Nonostante i prestiti auto siano fissi, i pagamenti stanno aumentando. Questo perché il prezzo delle auto sta salendo insieme ai tassi di interesse sui nuovi prestiti.

Conti di risparmio

Anche i tassi d’interesse sui conti di risparmio sono più elevati dopo gli aumenti consecutivi della BCE.

Sebbene la banca centrale non abbia un’influenza diretta sui tassi di deposito, questi tendono ad essere correlati alle variazioni del tasso target e ai tassi sui conti di risparmio di alcune delle più grandi banche al dettaglio. 

I dati più recenti dell’Osservatorio realizzato da ConfrontaConti.it mostrano che il rendimento effettivo a 12 mesi dei conti deposito offerti in Italia varia da un minimo dello 0,10% all’1,19%. 

Confronto tassi d'interesse

Questi risultati sono relativi ad agosto 2022 e quindi non incorporano gli effetti degli aumenti di 75 punti di settembre e ottobre.

 

 

Altri articoli

Minute FED
Senza categoria

Minute FED: cosa sono e il loro impatto sui mercati

Minute FED: cosa sono e il loro impatto sui mercati I Minute FED sono una comunicazione rilasciata tre settimane dopo la riunione del FOMC che fornisce un riepilogo delle decisioni

Truffa exchange FTX
Articoli

Truffa Exchange FTX: le conseguenze per il mondo crypto

Truffa Exchange FTX: le conseguenze per il mondo crypto Avrete senz’altro sentito parlare della truffa dell’exchange FTX, il terzo più grande al mondo in termini di volumi di scambio di